Carnevale Verolano 2018 – 37esima edizione

Con la solita nuvoletta a farci compagnia, ma a debita distanza, salutiamo anche quest’anno il Carnevale Verolano organizzato dalla nostra Associazione Culturale Rugantino.

L’evento è giunto ormai alla 37esima edizione, nel ricordo di due figure vicine all’associazione, Bastiano Carnevale, storico barista di Sant’Angelo in Villa e Gaetano “Toni” Daidone, uno dei fondatori del Carnevale Verolano, spentosi il 6 Febbraio.

Aperto sabato 10 con le mascherine in piazza, in un pomeriggio animato da pulcinella e dal magico teatrino di genere, il Carnevale Verolano si è concluso ieri con la tradizionale sfilata. Oltre ventimila le persone che hanno letteralmente gremito il viale da Sant’Angelo in Villa al Giglio di Veroli, e che hanno aperto il passaggio alla sfilata.

Il corteo è stato aperto da tre ragazzi che tenevano uno striscione per salutare Toni, seguiti a ruota dai carri e dai gruppi folk: per quest’anno grandi cambiamenti a cominciare da “I Gianti” che hanno presentato i carri e i gruppi folk al posto di Gasperino, che l’associazione saluta, che ha avuto problemi di salute. La grande sorpresa dei Tierra brasilis, un gruppo direttamente dal Brasile che a ritmo di samba e capoeira ci ha fatto respirare un’aria di vero carnevale.

Pochi ma splendidi e molto ben fatti, i 4 carri: PJmasks da Ripi, Pinocchio da La Lucca, Popeye da Strangolagalli e Re Leone da Mole Bisleti di Alatri; apprezzatissima la partecipazione di oltre 160 tra bambini e genitori con gli insegnanti, dell’istituto comprensivo Veroli Primo, che ha accolto con entusiasmo l’invito che l’associazione Rugantino ha rivolto a tutti gli istituti comprensivi I e II, fuori concorso come sempre unitalsi e i bambini dell’asilo nido “Il Pulcino” e “Il Giglio”.

Ad accompagnare la sfilata sempre gli storici sbandieratori di Cori, la marching band di Amaseno e la Street band di Caserta. Erano presenti in giuria il Sindaco Simone Cretaro, Loredana Stirpe, “L’Airone”, per la Consulta delle Associazioni, gli assessori Lazzaro Cestra e Antonio Perciballi. Ha ricevuto menzione anche l’associazione nazionale dei carabinieri e il maresciallo stesso. Felicissimi del successo della manifestazione e soprattutto della partecipazione di tutti voi, l’Associazione Culturale Rugantino è sempre più motivata nell’organizzare eventi di intrattenimento per la comunità, mirando sempre più in alto.

Il prossimo evento in programma sarà il Raduno di Auto e Moto d’Epoca e Sportive, seguiteci sempre per saperne di più!

A breve posteremo anche le foto e video.