Carnevale Verolano 2018 – 37esima edizione

Con la solita nuvoletta a farci compagnia, ma a debita distanza, salutiamo anche quest’anno il Carnevale Verolano organizzato dalla nostra Associazione Culturale Rugantino.

L’evento è giunto ormai alla 37esima edizione, nel ricordo di due figure vicine all’associazione, Bastiano Carnevale, storico barista di Sant’Angelo in Villa e Gaetano “Toni” Daidone, uno dei fondatori del Carnevale Verolano, spentosi il 6 Febbraio.

Aperto sabato 10 con le mascherine in piazza, in un pomeriggio animato da pulcinella e dal magico teatrino di genere, il Carnevale Verolano si è concluso ieri con la tradizionale sfilata. Oltre ventimila le persone che hanno letteralmente gremito il viale da Sant’Angelo in Villa al Giglio di Veroli, e che hanno aperto il passaggio alla sfilata.

Il corteo è stato aperto da tre ragazzi che tenevano uno striscione per salutare Toni, seguiti a ruota dai carri e dai gruppi folk: per quest’anno grandi cambiamenti a cominciare da “I Gianti” che hanno presentato i carri e i gruppi folk al posto di Gasperino, che l’associazione saluta, che ha avuto problemi di salute. La grande sorpresa dei Tierra brasilis, un gruppo direttamente dal Brasile che a ritmo di samba e capoeira ci ha fatto respirare un’aria di vero carnevale.

Pochi ma splendidi e molto ben fatti, i 4 carri: PJmasks da Ripi, Pinocchio da La Lucca, Popeye da Strangolagalli e Re Leone da Mole Bisleti di Alatri; apprezzatissima la partecipazione di oltre 160 tra bambini e genitori con gli insegnanti, dell’istituto comprensivo Veroli Primo, che ha accolto con entusiasmo l’invito che l’associazione Rugantino ha rivolto a tutti gli istituti comprensivi I e II, fuori concorso come sempre unitalsi e i bambini dell’asilo nido “Il Pulcino” e “Il Giglio”.

Ad accompagnare la sfilata sempre gli storici sbandieratori di Cori, la marching band di Amaseno e la Street band di Caserta. Erano presenti in giuria il Sindaco Simone Cretaro, Loredana Stirpe, “L’Airone”, per la Consulta delle Associazioni, gli assessori Lazzaro Cestra e Antonio Perciballi. Ha ricevuto menzione anche l’associazione nazionale dei carabinieri e il maresciallo stesso. Felicissimi del successo della manifestazione e soprattutto della partecipazione di tutti voi, l’Associazione Culturale Rugantino è sempre più motivata nell’organizzare eventi di intrattenimento per la comunità, mirando sempre più in alto.

Il prossimo evento in programma sarà il Raduno di Auto e Moto d’Epoca e Sportive, seguiteci sempre per saperne di più!

A breve posteremo anche le foto e video.

Ciao Toni!

Il 6 febbraio, in quel pomeriggio così freddo e piovoso, è venuta a mancare una colonna portante del Carnevale Verolano, una persona che è stata tra i pionieri di questa meravigliosa e ormai consolidata e tradizionale manifestazione, uno di quelli che si sono impegnati sempre in prima persona.

Noi Associazione Culturale Rugantino vogliamo unirci al dolore delle famiglie legate a Gaetano Daidone, detto “Toni”, ringraziandolo per tutto quello che ha fatto in particolar modo per la nostra Associazione.

E’ per questo motivo che la sfilata sarà ancora più importante ed è per questo motivo che sentiamo ancora di più questo Carnevale Verolano, dedicato alla sua memoria un evento che senza di lui, ed il suo gruppo di allora, magari neanche sarebbe esistito.
Certi di una numerosa partecipazione da parte di tutti anche nel ricordo di Gaetano Daidone l’Associazione Culturale Rugantino vi aspetta sempre il 10 e l’11 Febbraio.

Sono aperte le iscrizioni dei carri allegorici alla 37esima edizione del Carnevale Verolano

Il Presidente dell’Associazione Culturale Rugantino comunica che sono aperte le iscrizioni dei carri allegorici alla 37esima edizione del Carnevale Verolano, in programma per il 10 febbraio alle 14:00 in piazza Giglio con i Bambini in Maschera e per l’11 dalle 13:30 con la sfilata. Il percorso seguito dai Carri in sfilata prevede la partenza da Bivio Campo Sportivo S.Angelo in Villa e prosegue per S.Angelo in Villa, Viale Giglio, Bivio Torrice, Via Rotodi, fino ad arrivare in Piazza Giglio dove verrà giudicato. Per oggi carro partecipante verrà riconusciuto  un rimborso spese (quota da stabilire e soggetta a variazioni non dipendenti dalla volontà dell’Associazione) e inoltre verrà valutato, in base al regolamento pubblicato su www.associazionerugantino.it, per la classifica finale di primo, secondo e terzo posto per cui è previsto un premio in Euro. I carri iscritti ad oggi sono sei, provenienti da paesi limitrofi.Il Presidente dell’Associazione Culturale Rugantino è rammaricato per l’assenza di carri provenienti invece da contrade e associazioni del territorio di Veroli e ci tiene a ricordare, attraverso queste righe, che questo è il Carnevale Verolano, non dell’Associazione Culturale Rugantino.

Il Presidente e i membri dell’Associazione ringraziano le famiglie e i commercianti e tutti coloro che hanno contribuito e che contribuiranno in questi giorni alla realizzazione della manifestazione poiché hanno mostrato di avere ancora interesse, amore e soprattutto rispetto per il territorio di Veroli prima di tutto e per quella che è oramai da 37 anni una consolidata tradizione.